Domanda:
Qual è una buona età per iniziare a insegnare a un bambino il latino antico e il greco?
MaQleod
2011-04-29 11:04:28 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Ho letto molto qui su bambini e lingue, ma hanno tutti a che fare con la lingua parlata. Non parlo fluentemente nessuna lingua parlata, ma ho seguito corsi approfonditi di latino classico e greco attico.

Data la complessità di queste lingue, quando è una buona età per iniziare a introdurre i bambini ai concetti del le lingue? Dal momento che non sono colloquiali, non sono nemmeno sicuro di quale buon punto di partenza sarebbe. Ho imparato a partire dalle declinazioni e dalle coniugazioni, ma non mi sembra un buon inizio per una lingua con un bambino. Qualche suggerimento su come presentarli anche a un bambino?

Non una risposta ... ma il mio primo incontro con il latino è stato dai fumetti * Asterix *. Anche se non ho imparato molto, è stato certamente un "marketing" positivo!
Non sono sicuro che fosse latino, ma era certamente un gioco di parole divertente - Vital Statistix = Mayor, Cacophonix = Bard, Get-a-fix = Druid / Chemist ..
Ci sono alcuni programmi radiofonici in lingua latina. Spiacenti, nessun collegamento perché è troppo difficile sul mio telefono.
Mi stai chiedendo perché sarebbe ovvio che si dovrebbero imparare queste lingue e occorreva solo qualche buon consiglio su come iniziare. La prima domanda che dovresti porci è: hanno bisogno di impararli? Qual è il vantaggio di imparare il latino per chiunque se non ne ha alcun interesse? Il latino antico o il greco è una curiosità piuttosto che una reale necessità nella società odierna. Se a loro piacciono le lingue, la storia, ecc. Perché no - ma altrimenti - lascia che imparino qualcosa che li renda felici e dia loro soddisfazione.
Sei risposte:
#1
+9
JBRWilkinson
2011-04-29 16:14:25 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Quando mostrano interesse

Ho studiato latino per un anno a scuola, a 13 anni. Posso dire con tutto il cuore che mi ha aiutato immensamente attraverso altri tipi di istruzione, non perché quelle materie usano il latino, ma perché la natura "gergo-lego" del latino ti aiuta ad analizzare / decostruire altre parole, frasi e lingue.

Mi ha aiutato con i miei compiti di matematica, informatica, francese e musica a scuola e poi ha aiutato la mia carriera ingegneristica e commerciale in molti modi (spesso intangibili). Mi ha aiutato a imparare il cinese (parlato) da solo ea decifrare frasi in spagnolo, italiano, giapponese e swahili quando ne avevo bisogno. Anche la comprensione delle diagnosi mediche è stata utile.

Una delle difficoltà che abbiamo dovuto affrontare durante l'apprendimento è stata che nessuno parla veramente il latino. Nel Regno Unito, puoi vedere un sacco di scritture nelle chiese, cattedrali, monumenti e molti edifici più antichi, così da bambino potresti vederlo dappertutto.

..ma se tu Non sei in un posto in cui vedi molto latino in giro, può essere una chiamata difficile motivare un bambino ad assumere una lingua che nessuno parla quotidianamente. Se potessi trovare alcuni audio o film interessanti / interessanti per aiutarti con la motivazione, sarebbe un vantaggio. Il nostro insegnante di latino è riuscito a trovare alcune rappresentazioni romane nei vicini teatri dell'Università, il che è stato molto divertente.

Se fosse offerto a scuola, questo completerebbe qualsiasi insegnamento che desideri dare a casa, quindi questo sarebbe l'ideale età. Altrimenti, si tratta di aumentare il loro interesse, che dipende dall'età dei bambini e dalle numerose altre distrazioni che hanno nella loro vita.

Io sono l'opposto, l'ho preso perché non mi interessava il francese o lo spagnolo ma ho finito per odiarlo. Anche se mi piaceva quando facevamo Mythology, cosa che mi piaceva, quindi ho avuto un semestre di buoni voti. Sono d'accordo però, quando i bambini mostrano interesse è sempre un buon momento.
+1 per "mostrare interesse". @MaQleod Immagino che inizieranno a mostrare interesse quando ti vedranno lavorare con le lingue di fronte a loro.
Anch'io sono l'opposto: ho fatto sei anni interi di latino ed è stata una totale perdita di tempo, e col senno di poi un'altra lingua viva sarebbe stata molto, molto più utile. Attualmente parlo correntemente due lingue e altre due "così così". Posso affermare pienamente che avere una solida base in latino NON ha aiutato ad imparare queste lingue più velocemente,
#2
+2
anongoodnurse
2017-10-10 08:34:31 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Ho iniziato ad insegnare latino ai miei figli e ad altri fin dalla terza elementare, e sì, abbiamo fatto declinazioni (prima e seconda) e coniugazioni proprio all'inizio. Ho continuato a insegnare latino fino alle superiori.

Posso onestamente dire che se gli alunni della terza elementare non sanno che il latino è difficile, non hanno problemi con esso. Ha avuto molto successo e il vocabolario in particolare è stato molto utile per l'inglese e tutte le lingue romanze.

Il materiale (curriculum, ecc.) Che usi è importante, però. Ho usato un libro di testo introduttivo per le scuole superiori che era divertente, ben organizzato e relativamente facile. Ovviamente sono andato piano e ho usato molto materiale supplementare.

#3
+1
Marketing Consultant
2011-05-26 12:30:21 UTC
view on stackexchange narkive permalink

pensando al greco.

Puoi iniziare da giovane quanto vuoi, devi solo giocare sulle abilità di tuo figlio all'età stabilita. Se tuo figlio ha meno di 4 anni, utilizza le immagini. Non preoccuparti della sua capacità di conservare le informazioni, abitualo semplicemente alla forma delle lettere.

Dedica tempo a disegnare le lettere e chiedere a tuo figlio di ripassare le lettere con il suo pastello. Se esegui troppe forme diverse, tuo figlio non ricorderà mai nessuno schema. Quindi rimani con un nome, come l'acqua e disegnalo ovunque finché non iniziano a riconoscerlo.

Se tuo figlio ha tra i 4 e gli 8 anni, puoi aumentarlo di un livello e iniziare a giocare con il forme.

Sopra 8 potresti facilmente iniziare a premiarli per ogni parola che imparano da soli.

#4
+1
sXe
2011-09-24 01:01:07 UTC
view on stackexchange narkive permalink

La risposta breve:

Non appena il tuo piccolo inizia a copiarti, vai avanti e recita la declinazione e le terminazioni di coniugazione - tu Sarai stupito di quanto facilmente lo raccolgono e di quanto ti consenta di saltare le istruzioni lungo la strada.

La risposta lunga:

L'insegnamento delle lingue classiche offre diverse opportunità educative nello sviluppo iniziale rispetto all'insegnamento delle lingue parlate e molti degli svantaggi che i linguisti identificano nel bilinguismo parziale durante gli anni di sviluppo (in particolare la confusione tra matrici grammaticali divergenti e errata applicazione di sinonimi non affini) vengono evitati del tutto insegnando una lingua sistematica non parlata come quelle che hai menzionato.

Il latino e il greco sono spesso insegnati come lingue scritte, il che spesso impedisce ai genitori e agli educatori della prima infanzia di utilizzare approcci pedagogici simili al quelli con cui hanno imparato. Le forme di costruzione di queste lingue possono essere apprese facilmente dai bambini pre-alfabetizzati in un modo che semplificherà per sempre uno studio approfondito delle lingue in età avanzata.

Ad esempio, un inizio fondamentale in lo studio del greco antico sarebbe quello di insegnare l'alfabeto, che può essere appreso come una canzone e successivamente associato simbolicamente alle lettere con flashcard. Una volta compreso, l'alfabeto greco sarà probabilmente un'abilità che dura tutta la vita e renderà le successive incursioni nella lingua molto più facili.

A causa della forte capacità di elenchi e memorizzazione, puoi iniziare a insegnare declinazioni e coniugazioni latine tra 2 1/2 e 3 o ogni volta che le abilità verbali generali lo consentono. Quando hai iniziato a imparare il latino e l'insegnante ti ha messo sul posto per dare la fine per la seconda declinazione plurale ablativa, potresti aver dovuto pensarci bene, recita l'intera lista per dare la risposta. Se già da bambino conoscevi gli elenchi a memoria, riconoscere le forme per iscritto o richiamare un elemento su richiesta è banale e facilita gli altri elementi dello studio.

Un altro grande vantaggio dello studio i classici sono la luce che gettano sulla lingua nel suo insieme. Aiutare tuo figlio a imparare parti del discorso in inglese da una prospettiva latina, ad esempio, aiuta a sistemare la linguistica inconsciamente. Far identificare a tuo figlio il gerundio e il tempo passivo imperfetto con frasi in inglese crea una struttura per una comprensione avanzata della grammatica inglese e latina lungo la strada.

"A causa di una forte capacità di elenchi e memorizzazione ... tra 2 1/2 e 3" stai dicendo che i bambini di 30-36 mesi sono generalmente bravi a memorizzare elenchi? Non è il caso. Neonati e bambini piccoli sono studenti fantastici, ma non imparano affatto bene cose arbitrarie (come elenchi di parole che non possono usare nella comunicazione).
#5
+1
flicka
2014-10-01 14:44:04 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Ho iniziato con mio figlio all'età di 8 anni, ma avrei voluto farlo prima perché sarebbe stato ancora più facile per lui. La leccò, in quel momento eravamo a casa edding in modo da poter scegliere esattamente quali lezioni ha fatto e quanto tempo abbiamo speso per ciascuna e quando le abbiamo fatte, in modo da poter provvedere quando non ne aveva voglia. è andato alla scuola di preparazione nel Regno Unito per cinque trimestri, vincendo il premio per i classici quando se ne andò, ed è stato per le strade, se non per intere città, davanti ai suoi compagni studenti ed è stato descritto come un dono per i classici. estate insegnandogli il greco antico, che anche lui trovava facile, pronto per la scuola pubblica quest'autunno.Se avessi avuto di nuovo il mio tempo, avrei introdotto il latino all'età di cinque anni e il greco un paio d'anni dopo, non contemporaneamente anche se. Parla correntemente il francese con un IGCSE all'età di 12 anni, usando spesso Internet in francese mentre fa ricerche sull'architettura. Ora ha quasi quattordici anni.

#6
  0
Barfieldmv
2011-05-03 18:19:24 UTC
view on stackexchange narkive permalink

I bambini sono bravi a imparare più parole per la stessa cosa (meglio della maggior parte degli adulti dicono). Inizia con piccoli oggetti e imparali al bambino. Dato che la nostra prima lingua non è l'inglese, ho insegnato a nostro figlio piccole cose come:

  • Questa è una mela rossa
  • La mela ha il colore rosso.

Ma solo dopo aver capito le parole nella nostra lingua madre.

Il problema con il latino è che anche frasi semplici possono essere complesse. La mela è rossa può essere scritta in tanti modi diversi. * puniceum malum est * o * malum puniceum est * o * malum est puniceum * o * puniceum est malum * o * est puniceum malum * sono tutti validi. Questo non è un esempio spettacolare, ma puoi vedere che è un po 'più confuso delle lingue in cui è impostata la posizione in una frase e non sono sicuro di come affrontare quel tipo di discrepanza. O questo tipo di spiegazione dovrebbe aspettare un po '?
I bambini saltano la maggior parte della grammatica comunque come l'ordine delle parole comunque. Aspetterei con la spiegazione finché non capiranno cose come l'ordinamento delle parole e il riordino nella tua lingua originale.
@MaQleod: * Possono essere * complessi; ciò non significa che * debbano essere * complessi. Anche Roma aveva figli. Va bene che un 5 anni suoni più come un 5 anni romano che come Cicero. Quando siamo separati da una lingua dalla storia, tendiamo ad avere una visione a tunnel sui classici, perché sono abbastanza buoni da abbracciare le età, ma quando insegniamo ai bambini, è importante trovare o creare materiali adatti ai bambini. Non usiamo Shakespeare per insegnare la lingua inglese ai bambini in età prescolare, usiamo "Su cosa si è seduto il gatto grasso?" e "Un pesce, due pesci".
@HedgeMage, Capisco, ma i bambini romani non hanno imparato prima l'inglese e lo spagnolo, dove l'ordine delle parole fa la differenza. Sono più preoccupato per la confusione che potrebbe causare. Tuttavia, hai ragione nel dire che possiamo creare i materiali appropriati e ignorare inizialmente il fatto che l'ordine delle parole non fa differenza.
@MaQleod Non so quanti anni hanno i tuoi figli, ma avendo un figlio la cui prima lingua era ASL, posso dirti che le principali differenze grammaticali sono abbastanza facili da gestire. Ricorda: i bambini piccoli tendono a prendere ogni lingua come viene, non vedono ogni lingua in termini di prima come gli adulti che non hanno imparato più lingue da bambini.


Questa domanda e risposta è stata tradotta automaticamente dalla lingua inglese. Il contenuto originale è disponibile su stackexchange, che ringraziamo per la licenza cc by-sa 3.0 con cui è distribuito.
Loading...