Domanda:
Paghi una tata part-time per le vacanze?
screenglow
2011-06-18 07:40:42 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Abbiamo una tata part-time 3 giorni alla settimana e generalmente le paghiamo in contanti per quei 12 giorni al mese. La nostra famiglia andrà in vacanza per 2 settimane in cui i suoi servizi non saranno necessari e ci chiediamo se dobbiamo ancora pagarla per quelle 2 settimane?

Non sottovalutare mai il valore di una brava tata. Se tutto ciò che serve per renderli felici e disponibili per te è qualche soldo in più, allora lo farei.
Vuoi ancora avere una tata quando torni dalle vacanze? Se non la paghi, penserà che sia assolutamente appropriato trovare un'altra famiglia.
Quattro risposte:
#1
+7
nGinius
2011-06-18 21:24:12 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Dipende:

  • Cosa più importante, cosa hai accettato?
  • C'è un'aspettativa di ferie?
  • Cosa stanno facendo i tuoi vicini / amici?
  • Quali sono le leggi del tuo paese?
  • Quanto ti piace la tua tata?
  • C'è una ragione per cui potresti voler continuare a pagare durante una vacanza in modo che non cerchino un altro datore di lavoro?

Conosco alcune persone che pagano la tata metà dello stipendio durante le vacanze e altre che portano le tate con loro in vacanza. Conosco anche persone che ricevono la retribuzione intera durante le vacanze, ma questo di solito è per un lavoro a tempo pieno.

Alla fine, devi seguire ciò che ritieni giusto. Devi dipendere dalla tua tata e mantenere un buon rapporto. È probabile che valgano ogni centesimo e anche di più.

Consiglio di risparmiare altrove e di parlarne con loro.

#2
+3
Lennart Regebro
2011-06-18 23:58:27 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Siamo via parecchio, ma paghiamo comunque la nostra tata quando siamo assenti. Dipenderà da questo reddito e fare altrimenti sarebbe strano. Dato che siamo lontani molto più delle 4 settimane di vacanza all'anno qui, a volte facciamo accordi con lei per rimanere un'ora in più la settimana successiva e cose del genere.

#3
  0
Hairy
2011-06-18 12:09:06 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Avrei pensato che sarebbe stata un'ottima cosa continuare a pagare, come nel gestire il tuo rapporto con lei. Personalmente, se fosse una brava tata, le pagherei il tempo e le farei sapere che lo stai facendo per i suoi buoni servizi. Alla fine, non servirà a molto denaro e sono sicuro che ne varrà la pena.

Non credo che sia in bianco e nero perché questa persona è responsabile prendersi cura dei propri cari e quella relazione deve essere buona.

Tuttavia, nella rigorosa definizione delle leggi sul part time in questo paese, se non si ha un contratto di lavoro con questa persona, si non hanno alcun obbligo di pagarla. Tuttavia, come ho detto, ricorda solo cosa è impiegata per fare.

#4
-2
Torben Gundtofte-Bruun
2011-06-18 10:15:02 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Dato che la domanda menziona il pagamento in contanti, a me sembra un lavoro sottobanco (cioè non pagare le tasse e ignorare le altre regole). Se è così, direi che sei tu a stabilire le tue regole. Il tuo accordo originale diceva qualcosa sul pagamento delle ferie? In caso contrario, nessuno è incluso.

Quindi non vedo perché dovresti pagare per servizi che non vengono eseguiti, a meno che non sia puramente per mantenere buoni rapporti con la tata o perché esiste un contratto di lavoro legale che lo richiede.

La maggior parte delle leggi dei paesi non consente di non pagare le ferie per i dipendenti, quindi dipende dal fatto che sia un dipendente o meno. Alcuni paesi (come la Svezia) dicono che la tata deve essere una dipendente fintanto che tu sei il suo unico datore di lavoro. Certo, se non hai un contratto e non paghi le tasse, le cose sono diverse, ma allora potresti essere nella merda perché stai infrangendo la legge. :-)
Ho aggiornato la mia risposta.


Questa domanda e risposta è stata tradotta automaticamente dalla lingua inglese. Il contenuto originale è disponibile su stackexchange, che ringraziamo per la licenza cc by-sa 3.0 con cui è distribuito.
Loading...