Domanda:
Dovremmo usare una cartella con le faccine per premiare / punire il nostro bambino?
Grzenio
2011-06-16 15:33:04 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Possibile duplicato:
Come gestire una "Carta stellare" di successo?

La nostra tata è arrivata con un'idea oggi di creare una sorta di tavolo per nostra figlia, dove disegnerebbero un sole o una faccina quando mia figlia si comporta bene e una faccia triste altrimenti. Quindi noi (i genitori) discutevamo del tavolo con nostra figlia, le offrivamo una sorta di ricompensa quando ci sono molte faccine e spiegavamo che siamo arrabbiati quando ci sono molte facce tristi.

Ha senso? Ci sono rischi con questo tipo di approccio?

@TorbenGB, l'altra domanda sembra riguardare bambini molto più grandi (6-8 invece di 2), quindi la risposta non è realmente rilevante in questo caso.
Sulla base della tua obiezione, ho riaperto la domanda e ho aggiunto una risposta.
Non ho mai trovato il nostro bambino di 2 anni per capire veramente questi concetti, forse il tuo è abbastanza avanzato e se è così è fantastico. Mi preoccuperei di più per il bambino che capisce cosa rappresentano le facce sorridenti e accigliate piuttosto che semplicemente averle lì.
Sono d'accordo con @MichaelF, anche se quando nostra figlia aveva 18-24 anni, * penso * che abbia afferrato l'intonazione della voce. L'abbiamo premiata con "goood giirrl" in un tono molto gentile / sorridente invece di un deciso "No, no" per azioni che non volevamo. Ha iniziato a fare quello che avrebbe dovuto fare e ha detto "Brava ragazza" (più come "Guh Guh") lei stessa, il che mi colpisce perché mostra che ha capito che stava facendo l'azione preferita. Il tono e il tocco della voce potrebbero essere più efficaci dei simboli visivi?
@Hendy Penso che tu abbia ragione nella misura in cui "Brava ragazza" funziona * nell'immediato momento * ed è qualcosa che la tata può usare - ma non è di cosa si tratta. Si tratta di una sorta di rapporto o feedback * su un periodo di tempo *. Il grafico delle faccine in questione ha lo scopo di "risparmiare" per i premi o per un rapporto di fine giornata dalla tata ai genitori.
@TorbenGB: Ah. Fatto. Mi chiedo se i colori e le forme grafiche aiuterebbero allora. Forse dopo la revisione, si potrebbero usare segnali verbali per indicare una lunga stringa di un certo colore in modo che un sacco di quel colore inizi a fare clic come obiettivo desiderato?
@Hendy sembra che tu stia andando alla deriva offtopic. Se vuoi discutere gli elementi del grafico, apri una nuova domanda o [parla nella chat room] (http://chat.stackexchange.com/rooms/388/parenting).
* "discuti il ​​tavolo con nostra figlia, offrile una sorta di ricompensa quando ci sono molte faccine" * sebbene anche i bambini di 2 anni possano essere abbastanza brillanti, questo è * modo * di meta per loro. Piuttosto usa * feedback immediato *.
Cinque risposte:
#1
+11
user420
2011-06-16 22:35:21 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Avrei serie riserve su un tale sistema. Come menzionato da TorbenGB, potrebbe essere uno strumento utile per comunicare con la tata , ma i bambini piccoli hanno difficoltà ad associare il rinforzo negativo (o positivo) a comportamenti che non sono stati immediatamente precedere il rinforzo.

Tua figlia potrebbe avere molte difficoltà a collegare la discussione sulle faccine sorridenti / frowney alla fine della settimana (o anche alla fine della giornata) con qualsiasi comportamento che abbia spinto la tata a dare gli adesivi (IMO lo sto sottostimando dicendo "molta difficoltà").

+1 Questo è assolutamente corretto. Con un 2 anni, la tua finestra per ottenere rinforzi è in genere 1-2 minuti dopo il comportamento. Dopodiché, non funzionerà, punto. Inoltre, rinforzare così tardi dopo i comportamenti (buoni o cattivi) può effettivamente essere * dannoso * poiché invece di insegnare che i comportamenti hanno conseguenze, probabilmente insegnerebbe al bambino che le reazioni della tata e dei genitori sono casuali e fuori dal loro controllo, il che avrà un impatto negativo sul comportamento.
Un adesivo alla fine della giornata non funziona, ma l'OP sembra suggerire che la tata darebbe subito la faccina sorridente, quindi i genitori potrebbero discuterne alla fine della giornata.
#2
+2
Rory Alsop
2011-06-17 16:54:53 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Il mio asilo nido locale regala ai bambini un adesivo se sono stati molto bravi quel giorno, ma anche a 4 anni possono avere difficoltà a capire il totale cumulativo. cioè sono molto felici di ricevere un adesivo per una buona giornata e potrebbero capire il fatto che hanno molti adesivi ma non ricollegarli alla differenza tra 4 giorni buoni e otto giorni buoni.

-1 Un bambino di 2 anni non riesce a capire "una buona giornata". Capiscono cosa hanno fatto 2 minuti fa, ma qualsiasi tipo di ricompensa / punizione / rinforzo giornaliero apparirà loro casuale.
@HedgeMage - questo era il mio punto. Stavo parlando di come anche a 4 anni facessero i conti con una buona giornata :-)
#3
+1
Torben Gundtofte-Bruun
2011-06-16 16:20:54 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Penso che quello che stai cercando sia trattato qui: Come gestire una "Carta stellare" di successo? Penso che l'argomento copra le stesse idee e aspetti, sebbene a due anni di età, tuo figlio non può partecipare attivamente alla formulazione degli obiettivi, ma secondo me il resto rimane valido.

Non sono sicuro che l'idea della tua tata sia davvero efficace da usare con un biennio -vecchio ma vedo come può essere uno strumento utile tra la tata e i genitori .

#4
+1
Bryce
2017-08-23 02:01:03 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Suonerà come una scappatoia, ma sono fermamente convinto che devi trattare ogni bambino come unico e diverso. Per alcuni bambini, forse anche la maggior parte dei bambini, i grafici degli adesivi potrebbero non funzionare o potrebbero persino essere dannosi. Ma poi c'è quel ragazzo, per il quale è la soluzione perfetta .

Sperimenta, ma non spingere troppo, specialmente. con figli volitivi. Se lo trovano "divertente" questo è un buon segno, se sembra noioso o se ne sono turbati o confusi, passa a qualche altra idea. In definitiva, la genitorialità è più arte che scienza ...

Abbiamo dovuto ricoverare mio figlio per una settimana a causa di problemi respiratori quando aveva 4 anni. Temeva gli aghi e altre procedure dolorose e ha avuto un terribile trambusto. Dopo un episodio particolarmente brutto, l'infermiera ha suggerito una tabella adesiva per premiarlo ogni volta che dovevano fare qualcosa di spaventoso. Mia moglie ed io eravamo scettici, ma siamo stati d'accordo, e ha funzionato molto bene. Alla fine non vedeva l'ora che iniziassero le procedure ed era orgoglioso di riempire il suo grafico.

Abbiamo continuato ad adottare sistemi simili quando abbiamo incontrato ostacoli motivazionali su altre sfide comportamentali o scolastiche. Fai un patto ragionevole con lui e manterrà la sua parte dell'accordo se lo fai.

Ma questo funziona per lui . Forse è un futuro capitalista, non lo so. È piuttosto competitivo e ama misurare i suoi progressi nelle cose. Le stesse tecniche non funzionano con sua sorella, o almeno, non per lo stesso motivo. Per lei, le piace svolgere il compito più che ottenere i premi, è l'esperienza di farlo che la guida. Ama i giochi e non è così fissata a vincere. Partecipa ai sistemi di token per avere il senso di inclusione, ma è abbastanza inutile come motivatore, per il suo.

Posso facilmente immaginare che un bambino diverso, o un diverso la combinazione di figlio e fratello o figlio e genitore produrrebbe risultati abbastanza diversi.

Inoltre, ci sono diversi modi per creare sistemi di adesivi o token, e ancora una volta un approccio potrebbe funzionare meglio per un bambino piuttosto che per un altro. Sperimenta e osserva: mantieni il tuo primo "prototipo" semplice o addirittura trattalo come un gioco e guarda come si comporta tuo figlio. Costruisci e adatta.

#5
  0
Vasanthi
2011-06-16 22:29:49 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Penso che l'idea della tata sia fondamentalmente buona. Un approccio leggermente migliore potrebbe essere quello di premiare tua figlia per un buon comportamento con faccine sorridenti o adesivi felici e ignorare o non soffermarsi su comportamenti negativi. Ai bambini piace l'attenzione sia negativa che positiva, ed è spesso più saggio non rafforzare il comportamento negativo.

-1 Un bambino così piccolo non riesce a capire qualcosa con un tale distacco temporale dal comportamento.


Questa domanda e risposta è stata tradotta automaticamente dalla lingua inglese. Il contenuto originale è disponibile su stackexchange, che ringraziamo per la licenza cc by-sa 3.0 con cui è distribuito.
Loading...